“Poche cose sono impossibili se si è diligenti e dotati di capacità.
Le grandi opere si compiono non con la forza ma con la perseveranza.”
Samuel Johnson

GRUPPO AFRICA 2000 ONLUS

Il Gruppo è nato il 4 gennaio 1986, per iniziativa di una decina di famiglie di Arcene, sensibili ai temi della solidarietà e interessate al confronto con popolazioni di differenti culture, tradizioni e religioni.

Il Gruppo viene riconosciuto dal comune di Arcene nel 1989, si costituisce in associazione nel novembre 2001, è iscritto al Registro provinciale al n° 39 sezione D – L. R. 28/96 e ha ottenuto la qualifica di onlus a settembre 2006.
Finalità
  • Realizzazione di progetti, preferibilmente in “rete” con altre associazioni, utili allo sviluppo di alcune comunità dei Paesi in difficoltà socio-economiche o in situazioni di grave emergenza.
  • Organizzazione di corsi di alfabetizzazione in lingua italiana e di eventi che favoriscano momenti di aggregazione e incontro tra le culture delle diverse nazionalità che convivono nel nostro territorio.
  • Interventi nelle scuole volti ad illustrare le esperienze, di cooperazione internazionale, per contribuire alla conoscenza di realtà diverse e lontane dalle nostre.
29 progetti in 18 Paesi
Africa 2000 onlus finanzia le attività attraverso l’autotassazione degli associati, i contributi di enti pubblici e privati e le raccolte di fondi tra la popolazione. In questi anni sono stati realizzati 29 progetti in 18 Paesi: gran parte di essi si sono conclusi, mentre alcuni sono ancora in corso. Con il passare degli anni la situazione mondiale è cambiata e anche noi, cogliendo i fattori nuovi, abbiamo adeguato la nostra attività ai mutamenti avvenuti. L’aspetto più evidente di questo cambiamento è il fenomeno della migrazione dai Paesi in via di sviluppo verso l’Europa.
In una futura società multietnica e multiculturale, caratterizzata dalla convivenza di diverse tradizioni, culture e religioni, intendiamo mettere a disposizione la nostra esperienza sia in ambito locale sia nelle zone d’intervento, e promuovere attività di sensibilizzazione e informazione affinché i risultati raggiunti possano trasformarsi in motore di sviluppo.